Ecco perché creare una playlist su YouTube per ottimizzare il tuo brand

Nell’era dell’informazione, YouTube mette a tua disposizione una vasta gamma di contenuti, dai brani di tendenza ai leader di pensiero del settore. Tuttavia, come esperto (o neofita) di marketing e costruttore di brand, sei consapevole che le playlist di YouTube possono essere sfruttate come un potente strumento di coinvolgimento dei clienti?

Nel nostro articolo, approfondiremo come creare, modificare e massimizzare l’efficacia delle playlist di YouTube per far crescere il tuo marchio o semplicemente il tuo canale nel 2023 e potenziare la tua strategia di marketing video. Quando create in modo strategico, le playlist possono diventare un alleato prezioso per sfruttare l’algoritmo di YouTube a tuo favore, influenzare le scelte degli spettatori e stimolarli a tornare.

Una playlist per aumentare engagement

Una playlist per aumentare engagement
Una playlist per aumentare engagement

Una playlist su YouTube è una raccolta di video generalmente organizzati in base a temi specifici. Queste playlist possono essere utilizzate per categorizzare i contenuti e facilitare agli spettatori la scoperta di video specifici, che possono essere visualizzati nella sezione “Playlist” della tua pagina o canale.

Inoltre, le playlist possono essere impiegate per organizzare la home page del tuo canale, aggiungendo un elemento coinvolgente e visivamente gradevole. Questo segue il principio delle piattaforme di streaming, come Netflix: appena un video termina, si avvia automaticamente la riproduzione del successivo nella sequenza. Sia gli spettatori che i proprietari del canale hanno la possibilità di creare playlist su YouTube. Dopo la conclusione di un video, quello successivo in coda viene visualizzato sullo schermo senza richiedere alcuna azione da parte dell’utente. Inoltre, simile alle playlist musicali, puoi riprodurre in modo casuale le playlist di YouTube per mantenere la varietà e l’interesse. Le playlist di YouTube sono estremamente flessibili e possono essere personalizzate in tutte le forme e dimensioni.

Le playlist spesso guadagnano visibilità nei risultati di ricerca di YouTube. Ottimizzando il titolo e la descrizione della playlist in base alle ricerche comuni, è possibile posizionarla più in alto e aumentare le possibilità di ottenere visualizzazioni. Con un limite di 5000 caratteri per le descrizioni, hai la flessibilità di integrare in modo naturale le parole chiave cercate dal tuo pubblico. I video inclusi in una playlist hanno maggiori probabilità di essere suggeriti agli spettatori come video correlati. YouTube preferisce mostrare video “di argomento tematico” nella sezione dei Video suggeriti, e possono comparire anche come suggerimenti quando qualcuno sta guardando uno dei tuoi video al di fuori della playlist.

Le playlist di YouTube rappresentano lo strumento definitivo di content curation per i professionisti del marketing. Piuttosto che coinvolgere i tuoi clienti con un singolo video, puoi affascinarli con una sequenza di video che si uniscono per raccontare una storia più ampia. Questa approccio migliora anche l’esperienza del cliente, eliminando la necessità di cercare i contenuti, poiché hai già creato la playlist perfetta che soddisfa le loro esigenze.

Ad esempio, potresti creare una playlist che guidi i tuoi clienti attraverso le varie funzionalità del tuo prodotto, evidenziando una caratteristica diversa in ogni video. Altre idee includono la creazione di una playlist di testimonianze video da condividere con potenziali nuovi clienti o una playlist di domande frequenti per aiutare i nuovi utenti a familiarizzare con il tuo prodotto e rispondere alle domande comuni del servizio clienti.

Ora che hai creato la tua prima playlist, ci sono molte altre strategie che puoi adottare per amplificare la tua portata e massimizzare l’impatto su quello che è il secondo sito web più visitato al mondo Prendi sempre in serissima considerazione l’ottimizzazione del tuo SEO su YouTube per comparire in un maggior numero di risultati di ricerca, raggiungere il tuo pubblico target e, in ultima analisi, raggiungere gli obiettivi della tua strategia di marketing video.