Ecco cosa c’è da sapere prima di adottare una tartaruga

Prima di portare a casa la tua nuova tartaruga, dovresti essere informato e a tuo agio con l’alimentazione e la pulizia dopo il tuo animale domestico. Quando si tratta di prendersi cura di nuove tartarughe, i requisiti sono piuttosto diversi da quelli che ti aspetteresti di dare a un cane o un gatto, quindi potresti dover trovare alcune risorse specifiche per i rettili per aiutarti nel tuo viaggio.

Innanzitutto, è importante sapere quale specie di tartaruga porterai a casa. Specie diverse hanno diete molto diverse, quindi nessun suggerimento coprirebbe tutte le specie di tartarughe. Dovrai sapere se la tua tartaruga è erbivora, il che significa che mangia solo piante, o onnivora, il che significa che consuma sia piante che carne. Nutrire la tua tartaruga con una dieta sbagliata può causare problemi di salute, carenze nutrizionali o una tartaruga che semplicemente non mangia!

Le tartarughe sicuramente non sono simili a cani o gatti, ad esempio, anche se lasci che la tua tartaruga vaghi liberamente per casa, non verrà mai ad accoglierti alla porta come fa il tuo cane, né le piacerà quando la abbraccerai. Le tartarughe fanno sembrare anche il gatto più scontroso del mondo il tuo migliore amico del mondo quando le confronti. Quindi, se vuoi un animale domestico che ti mostri affetto, le tartarughe potrebbero non essere l’animale domestico per te.

Potresti anche pensare che le tartarughe siano simili ai pesci, dopotutto vivono entrambe in un acquario. Ma in realtà sono molto diverse, le tartarughe hanno anche bisogno di prendere aria e trascorrere una buona quantità di tempo a terra e per non parlare di tutta l’attrezzatura extra di cui avrai bisogno per una vasca per tartarughe rispetto a quella di un pesce.

Se hai una tartaruga dalle orecchie rosse, ti consigliamo di dar loro da mangiare una combinazione di pellet di tartaruga commerciali, insetti o pesci destinati al consumo di rettili e frutta e verdura fresca. I veterinari raccomandano che i pellet e le proteine animali costituiscano ciascuno il 25% della dieta totale del tuo animale domestico, mentre i prodotti agricoli costituiscono il resto. Questa dieta è in genere la base per le tartarughe acquatiche onnivore come il cursore dalle orecchie rosse, la tartaruga dipinta e altri.

In natura, le tartarughe terrestri (come le specie di tartaruga scatola) ottengono le loro proteine da fonti leggermente diverse. Senza piccoli pesci nelle vicinanze di stagni o laghi, le tartarughe terrestri preferiscono insetti come vermi, grilli e vermi della farina. Tutte le tartarughe avranno bisogno di una fonte di luce durante il giorno, può essere luce naturale o anche la luce che hai già nella tua stanza quindi questo non è un grosso problema ma dovrai tenerla accesa per quasi tutto il giorno. Oltre alla luce normale, richiederanno anche una luce UV che è essenziale per loro per molteplici motivi.

Le tartarughe sono sorprendentemente sensibili al loro ambiente, ma con le dovute cure prospereranno nella tua casa per anni. Dare loro una dieta pensata per la loro razza è il modo più sicuro per garantire che il tuo animale domestico rimanga sano, sebbene anche fattori come la luce e la temperatura abbiano un ruolo. A temperature più fredde, le funzioni corporee di alcune tartarughe rallentano per indurre l’ibernazione (chiamata brumazione nei rettili) – infatti, le tartarughe scatola possono persino sopravvivere al congelamento in questo stato. Sebbene questa tecnica sia utile in natura, può causare problemi di salute in cattività. Il tuo veterinario è la persona migliore a cui chiedere quando cerchi di decidere se dovresti lasciare brumare la tua tartaruga quest’inverno.