Cos’è l’edilizia acrobatica e quali sono i vantaggi

Svolgere attività edili a grandi altezze attraverso l’impiego delle tecniche di edilizia acrobatica rappresenta una pratica sempre più diffusa, in grado di affermarsi come un’alternativa valida e credibile all’edilizia classica che tutti conosciamo.

I lavori edili su fune, che richiedono un’operatività ad alta quota, possono prevedere una grande varietà d’interventi, come la sostituzione di coperture e tegole, l‘installazione di antenne o impianti fotovoltaici, nonché la manutenzione o la sostituzione di elementi come canne fumarie, gronde e pluviali, tutte operazioni piuttosto frequenti.

Vediamo in dettaglio le caratteristiche ed i vantaggi di questa innovativa metodologia di lavoro edilizio.

Cos’è l’edilizia acrobatica?

Se in passato tali lavori venivano eseguiti utilizzando ponteggi, impalcature e piattaforme, negli ultimi anni ha preso piede un approccio innovativo: l’edilizia acrobatica, una metodologia ispirata all’alpinismo e all’arrampicata, che prevede il coinvolgimento di operatori qualificati che, tramite l’utilizzo di un complesso sitema di corde e funi di sicurezza, eseguono lavori verticali a quote elevate senza ricorrere a ponteggi o strutture di supporto tradizionali.

Tale approccio consente di ridurre in modo significativo i costi e i tempi di realizzazione dell’intervento, considerando che il noleggio delle attrezzature e l’occupazione di suolo pubblico comportano spese elevate e prolungano i tempi di lavoro.

Gli strumenti tipici dell’edilizia su fune includono imbragature di sicurezza, caschi, guanti, calzature speciali, corde e moschettoni da arrampicata, tutti elementi che assicurano la sicurezza degli operatori anche a d altezze considerevoli.

Quali lavorazioni può eseguire l’edilizia acrobatica?

Cos'è l'edilizia acrobatica

Le possibilità di intervento dell’edilizia acrobatica sono numerose ed includono  lavorazioni spesso complesse, da realizzare in punti dell’edificio alti e difficili da raggiungere, o in luoghi come i centri storici dove non sempre è possibile occupare il suolo pubblico con ponteggi ed impalcature.

Alcuni esempi possono essere la ristrutturazione di facciate, balconi e terrazze (riparazione intonaco, rifacimento frontalini, tinteggiatura), l’impermeabilizzazione di superfici come balconi e terrazzi (interventi in caso di infiltrazioni, installazione di guaine e prodotti capaci di garantire isolamento termico ed acustico), oltre ai già citati servizi di manutenzione e pulizia di vetrate, canne fumarie, gronde e pluviali.

L’edilizia acrobatica può essere impiegata anche per rimuovere i materiali contenenti amianto, come spesso accade per le canne fumarie, per eseguire i carotaggi in alta quota e per installare climatizzatori, impianti fotovoltaici, insegne pubblicitarie e dissuasori per volatili.

Qualsiasi intervento di natura edilizia può essere realizzato con l’edilizia acrobatica, una tecnica d’intervento versatile capace di adattarsi ad ogni situazione.

Quali interventi si possono realizzare con l’edilizia acrobatica

vantaggi dell'edilizia acrobatica

Alcuni dei principali interventi che possono essere eseguiti mediante questa tecnica includono:

Riparazioni e manutenzione: l’edilizia acrobatica è ampiamente utilizzata per eseguire lavori di riparazione e manutenzione su facciate di edifici, ponti, monumenti e altre strutture verticali. Gli operatori possono raggiungere facilmente le aree che altrimenti sarebbero di difficile accesso.

Ristrutturazioni ed estensioni: questa tecnica può essere impiegata per lavori di ristrutturazione e ampliamento di edifici, consentendo agli operatori di accedere a specifiche aree senza la necessità di impiegare ponteggi o gru. Questo è particolarmente utile in contesti urbani densamente popolati.

Installazione di sistemi di sicurezza: gli esperti di edilizia acrobatica possono installare o sostituire sistemi di sicurezza come corrimano, linee vita e dispositivi anti-caduta su edifici e strutture.

Ispezioni e verifiche strutturali: la tecnica è impiegata per ispezionare la stabilità e l’integrità strutturale di edifici e ponti, consentendo di individuare e affrontare tempestivamente potenziali problemi.

Pulizia e restauro di facciate: l’edilizia acrobatica è ideale per interventi di pulizia delle facciate e per il restauro di elementi architettonici, come sculture e decorazioni, che richiedono un accesso accurato e delicato.

Installazione di impianti tecnologici: l’installazione di impianti come antenne, telecamere di sicurezza o pannelli solari può essere agevolata attraverso questa tecnica, specialmente in luoghi difficilmente accessibili.

Quali sono i vantaggi dell’edilizia acrobatica?

Scegliere l’edilizia su fune si rivela una scelta vincente per diversi motivi.

Gli indubbi vantaggi dell’edilizia acrobatica includono una significativa riduzione dei tempi di esecuzione degli interventi, poiché l’assenza di ponteggi elimina la necessità di montaggio, smontaggio e di pratiche burocratiche per l’occupazione di suolo pubblico.

Inoltre, i costi si riducono considerevolmente, evitando spese legate al noleggio di attrezzature ed al pagamento per l’occupazione di suolo pubblico, con un conseguente risparmio sulla manodopera, dato che i lavori richiedono meno tempo. Infine, la mancanza di ponteggi e impalcature rende l’edilizia acrobatica meno invasiva rispetto all’approccio tradizionale, minimizzando i disagi per gli abitanti degli edifici interessati ed evitando blocchi alla viabilità.