Pasta fredda: due ricette davvero uniche!

Pasta fredda, un vero classico, sempre buono e che non dipende mai davvero dalla stagione! Oggi vi presentiamo queste due ricette inedite! Andiamo ad analizzarle subito: puoi farle tranquillamente anche tu a casa. ( altre ricette visionabili su https://www.greenme.it/salute-e-alimentazione/ricette/pasta-fredda-ricette/ )

Penne Mimosa

Per questa ricetta consigliamo di utilizzare un formato di pasta che resti consistente in bocca anche dopo essere stata cotta e raffreddata. Per questo motivo specifico, raccomandiamo paste come le farfalle, caramelle, fusilli e qualsiasi altra che rispetti queste caratteristiche. Ingredienti per quattro porzioni:

Pasta: 400g
Ricotta: 250g
Uova: 6 pz
Olive taggiasche: 120g
Capperi: 40g
Limone: 1 pz
Olio Extravergine di Oliva: q.b.

Procedimento
Il primo passaggio da fare durante la preparazione della pasta fredda è preoccuparsi della cottura della stessa. In generale non è possibile dare una tempistica precisa sul tempo di bollitura della pasta, possiamo dire che è circa la metà del tempo indicato sulla confezione nel momento in cui la andremo a raffreddare sotto acqua corrente, è un minuto o due in meno del tempo indicato sulla confezione se andremo a raffreddarla in acqua e ghiaccio. Resta da considerare anche se la pasta verrà mangiata in giornata o passerà una notte in frigorifero, in tal caso dovrà essere cotta ancora meno.

Per ottenere delle ottime uova sode, partite posizionando le uova in un pentolino in dell’acqua fredda o temperatura ambiente e aspettate che l’acqua bolla. Da qui calcolate 10 minuti, e successivamente scolatele con acqua e ghiaccio o, in alternativa, acqua fredda del lavandino. Separate il tuorlo dall’albume e mettetelo da parte.

Fusilli al sugo
Fusilli al sugo – Daniel Lindstrom – Pexels.com

Per il condimento bisogna stemperare la ricotta mescolandola energicamente con una forchetta, aggiungere olio a filo fino ad ottenere una buona cremosità, gli albumi d’uovo sminuzzati, la scorza di limone grattugiata, olive e capperi. Ora che avete tutti gli ingredienti pronti, amalgamateli insieme alla pasta senza dimenticarvi di assaggiare per capire se ha la giusta sapidità!

Pasta al pesto, fagiolini e patate

La ricetta originale del pesto, anche se non molti lo sanno, è una pasta (non saltata in padella) condita con pesto di basilico, fagiolini e patate, quindi in sé una pasta fredda!
Ingredienti per quattro porzioni

Fusilli: 400g
Patate: 200g
Fagiolini: 200g
Basilico:350g

Per il pesto:

Basilico: 350g
Parmigiano: 250g
Pecorino:150g
Pinoli:150g
Sale grosso: 5g
Aglio: 2 spicchi
Olio Evo: 250g

Procedimento
Per la cottura di questa pasta potete optare per la tradizionale, quindi sbollentata seguendo le tempistiche indicate sulla confezione, se dovete consumarla al momento, oppure quella indicata precedentemente per mantenere più a lungo la sua consistenza.

Pasta appena fatta
Pasta appena fatta – Katerina Holmes – Pexels.com

Per il pesto avrete bisogno di mortaio abbastanza capiente. La sequenza degli ingredienti è fondamentale: per prima cosa inserite l’aglio, privato della sua anima, con i pinoli e iniziate a pestare, con l’aggiunta del sale grosso si inizierà a formare una sorta di ‘’pasta d’aglio’’. Una volta ottenuta potete iniziare ad aggiungere il basilico fresco. Per ottenere un buon pesto bisogna, oltre che pestare, anche avere un movimento rotatorio per schiacciare gli ingredienti intorno al bordo.
Quando il basilico inizia ad avere la consistenza desiderata ed un colore brillante, possiamo aggiungere i formaggi continuando a pestare. Una volta amalgamato il tutto possiamo aggiungere l’olio a filo fino ad ottenere la giusta consistenza.
Consiglio: se non avete un mortaio e volete comunque fare questa ricetta con un mixer, il consiglio è quello di non surriscaldare la lama, inserendo un cubetto di ghiaccio ad esempio, oppure mixando ad intervalli.

A parte, puliamo i fagiolini, eliminando le due estremità e sbollentiamoli per pochi minuti in acqua salata. È importante scolarli in acqua e ghiaccio quando sono ancora croccanti per mantenere il loro bel colore brillante e la loro consistenza. Lo stesso procedimento va fatto per le patate. Vanno tagliate a cubetti non troppo grandi, per amalgamarsi bene con la pasta, sbollentati in acqua salata e raffreddati in acqua e ghiaccio.

A questo punto abbiamo tutti gli ingredienti pronti, possiamo unirli in una bowl e condire la pasta, Questa ricetta è un cult nella tradizione Ligure, provatela seguendo con accortezza la procedura e capirete il perché!