La pasta fredda, e se vi dicessi che migliora la salute del vostro organismo?

Lo sappiamo, siamo italiani, alla pasta calda, soprattutto di domenica, proprio non sappiamo rinunciare. L’amido contenuto però nella pasta delle volte può risultare effettivamente irritante, e lasciarci quella sensazione di gonfiore che magari non scompare facilmente. Certamente è sempre bene moderare le dosi di pasta, non superare idealmente gli 80-100 grammi per ogni porzione, anche per evitare di prendere peso. Gli scienziati negli ultimi anni hanno compiuto moltissimi studi sugli amidi ed hanno in realtà scoperto delle cose davvero interessanti.

Stando alle principali ricerche, infatti, assumere della pasta, ed in generale amidi, freddi, risulterebbe molto più salutare, oltre che meno calorico. Si è infatti osservato che le basse temperature “trasformano” gli amidi facendogli perdere quelle caratteristiche negative che possiedono, limitando in particolare i livelli di glucosio che vengono immessi nel sangue. Affrontiamo dunque proprio questo tema nel seguente articolo annotando tutti i benefici dell’assunzione della pasta fredda, anche in inverno.

Esempio di pasta fredda fatta con ortaggi e verdure
Esempio di pasta fredda fatta con ortaggi e verdure-Jane Doan-pexels.com

Perché dovremmo mangiare più pasta fredda?

Quando gli amidi si raffreddano, le loro caratteristiche cambiano rispetto a quando sono caldi. Durante questo processo, l’amido subisce una trasformazione strutturale, gelificando e diventando ciò che chiamiamo amido resistente. Questo tipo di amido è meno suscettibile all’azione degli enzimi digestivi, come le amilasi, e di conseguenza viene assimilato in modo limitato dall’intestino tenue. Invece, si sposta verso il colon dove viene fermentato dai batteri presenti nel microbiota intestinale, agendo in modo simile alla fibra alimentare. Questo stesso principio si applica anche alle patate fredde ed a tutti quegli alimenti che posseggono amido. Oltre a ciò la pasta fredda ha altri vantaggi, osserviamo insieme alcuni di essi.

In che modo la pasta fredda ci aiuta a prevenire diabete ed a perdere peso?

La pasta fredda e il riso freddo hanno un contenuto energetico inferiore rispetto a quelli caldi. Questo perché non causano picchi glicemici nel sangue, riducendo così il rischio di sovrappeso e diabete di tipo 2. Inoltre, il loro consumo aiuta a prevenire infiammazioni intestinali poiché l’amido viene trasformato dai batteri intestinali in acido butirrico, un acido grasso a catena corta fondamentale per la salute del colon.

Pertanto, consumare pasta e riso cotti e poi raffreddati per preparare insalate può apportare numerosi benefici alla salute intestinale. Questi alimenti, facilmente reperibili nella dispensa di molti, possono essere una scelta salutare e gustosa da includere nel proprio piano alimentare. Nella nostra cultura culinaria siamo soliti mangiare le “insalate di pasta” durante i periodi estivi, ma le ricerche hanno dunque asserito molto chiaramente che tali piatti dovrebbero essere assunti più spesso, ed in linea teorica quasi sostituire quelli caldi, in quanto le proprietà benefiche per il nostro organismo sono di molto superiori.

Esempi di tagliatelle italiane dai colori differenti
Esempi di tagliatelle italiane dai colori differenti-Pixabay-pexels.com

Quali altri alimenti contengono gli amidi resistenti di cui si è appena discusso?

Oltre alla comunissima pasta, ed al riso, esistono numerosi altri alimenti che sono ricchi di amidi resistenti e offrono interessanti benefici per la salute, soprattutto per il nostro tratto intestinale. Potremmo fare numerosi esempi, ma tra gli alimenti più comuni potremmo sicuramente citare i cereali integrali non trasformati, la soia, i fagioli bianchi, le lenticchie e i piselli secchi. Inoltre, anche alcune frutta e verdura contengono amidi resistenti, come le banane crude acerbe, i platani e la farina di banana verde. Integrare questi alimenti nella propria dieta può contribuire a migliorare la salute intestinale e a promuovere una migliore gestione del peso e della glicemia. Dopo questa serie di informazioni speriamo che anche voi possiate iniziare a dare più spazio, giornalmente, ai piatti di pasta fredda ed a questi altri alimenti che risultano un vero e proprio toccasana per la vostra salute.